Bandi e gare

Piattaforma di intelligenza artificiale per l’assistenza sanitaria: al via la fase finale della procedura per la realizzazione. Aggiornamento: gara sospesa

AGENAS avvia la procedura di dialogo competitivo per la realizzazione della Piattaforma di intelligenza artificiale a supporto dell’assistenza sanitaria primaria: gli obiettivi, le fasi previste e i criteri di valutazione tecnico-qualitativa delle offerte

Aggiornato il 22 Gen 2024

L’organizzazione e il percorso d’innovazione della Sanità possono essere riviste interamente abbracciando il modello della sanità territoriale. E le tecnologie per andare in questa direzione sono già presenti sul mercato. Ne abbiamo parlato in questo approfondimento, sottolineando come – in linea con quanto affermato dal Ministero della Salute – la Riforma dell’assistenza territoriale definisca un nuovo modello organizzativo del Servizio Sanitario Nazionale che mira a una sanità più vicina alle persone e al superamento delle disuguaglianze, consentendo al Paese di conseguire standard qualitativi di cura adeguati, in linea con le migliori prassi europee. È proprio in questa direzione che s’inquadra la Piattaforma di intelligenza artificiale a supporto dell’assistenza sanitaria primaria per la quale AGENAS ha di recente avviato la procedura di dialogo competitivo per consentirne la realizzazione.

Obiettivi e finalità della Piattaforma di intelligenza artificiale

L’obiettivo generale della Piattaforma – precisa AGENAS – è di facilitare l’attività di diagnosi e cura dei medici impegnati nell’assistenza territoriale, nonché la fruizione dei servizi sanitari territoriali da parte degli assistiti.

La Piattaforma di intelligenza artificiale è finanziata con le risorse della Missione 6, Componente 1, del PNRR, il cui obiettivo è migliorare l’assistenza sanitaria territoriale, ottimizzando e favorendo i processi di presa in carico dei pazienti su tutto il territorio nazionale ai sensi del DM 77/2022, il cui fine è proprio quello di riuscire ad affermare nuovi modelli per l’assistenza territoriale finalizzati a migliorare accesso, qualità, efficienza e sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale.

Dalla progettazione alla gestione: le fasi previste

AGENAS intende affidare tutti i servizi e le forniture funzionali e rendere pienamente operativa la Piattaforma di intelligenza artificiale prevedendo le seguenti 3 fasi:

FASE 1
Una fase iniziale di analisi, progettazione e realizzazione da concludersi entro il 31 dicembre 2024.
Tale fase prevede un’analisi iniziale del modello organizzativo dell’assistenza primaria esplicitando l’impatto, in termini di esiti di salute, di performance sanitarie e di processi organizzativi che l’implementazione della Piattaforma e dei casi d’uso avrà nell’ambito dell’assistenza primaria.

FASE 2
Una fase successiva di sperimentazione della Piattaforma di intelligenza artificiale – da concludersi entro il 31 dicembre 2025 – che consisterà nella implementazione di almeno 3 casi d’uso e nella diffusione dello strumento su di un campione di utenti.

FASE 3
Una fase di messa in esercizio e gestione nell’ambito della quale si svolgerà la gestione e la manutenzione della Piattaforma di intelligenza artificiale e la diffusione dei 6 casi d’uso previsti. Tale fase sarà svolta nel corso dell’anno 2026.
La fase di messa in esercizio e gestione comprende tutte le attività finalizzate alla piena operatività della Piattaforma di intelligenza artificiale e il progressivo ampliamento degli utilizzatori.
Nel periodo di gestione è da ritenersi compresa anche l’attività di manutenzione correttiva ed evolutiva.

Piattaforma di intelligenza artificiale: i criteri di valutazione tecnico-qualitativa delle offerte

Con riferimento alla “valutazione tecnico-qualitativa” – si legge nei documenti AGENAS (lettera di invito, fase III) relativi alla Procedura di Dialogo Competitivo per la realizzazione della Piattaforma di Intelligenza Artificiale – i criteri di valutazione delle offerte saranno i seguenti:

  1. Funzionalità ed algoritmi della piattaforma in relazione alla capacità di fornire supporto diagnostico e predittivo specie sulle cronicità e sulle categorie a rischio con il maggior grado di completezza possibile
  2. Aspetti di governo ed utilizzo dei dati volti a minimizzare gli impatti sulla privacy e gli adempimenti conseguenti
  3. Livello di sicurezza dell’architettura proposta (cybersecurity)
  4. Coerenza e livello di interoperabilità con progettualità nazionali
  5. Usabilità e fruibilità della piattaforma di intelligenza artificiale
  6. Flessibilità, affidabilità, robustezza (anche in condizioni critiche) e scalabilità dell’architettura logica e fisica della Piattaforma, aggiornamento continuo dei componenti tecnologici, utilizzo di moduli open source
  7. Governo e gestione
  8. Livello di Servizio minimi
  9. Piano di sviluppo, messa in esercizio e ambiti di sperimentazione.

L’ offerta e la documentazione relativa alla procedura devono essere presentate entro e non oltre le ore 12.00 del 31 gennaio 2024.

Articolo originariamente pubblicato il 18 Dic 2023

WHITEPAPER
Artificial Intelligence of Things: cos’è, come funziona e quali vantaggi offre
Robotica
Metaverso
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5