Dal Gruppo

Verso Opa e delisting: un nuovo capitolo nella storia di Digital360

Concluso un accordo di investimento vincolante con il fondo di private equity Three Hills Capital Partners il cui perfezionamento determinerà l’obbligo di promuovere un’Opa obbligatoria sulle azioni ordinarie della Società finalizzata al delisting. L’operazione è volta a sostenere lo sviluppo strategico del Gruppo

Pubblicato il 20 Mag 2023

I Soci Fondatori di Digital360 ed il fondo Three Hills Capital Partners (THCP) hanno concluso un Accordo di investimento finalizzato al supporto dello sviluppo strategico del Gruppo.

Il fondo di private equity Three Hills Capital Partners – si legge in una nota del Gruppo – ha sottoscritto con Andrea Rangone, Mariano Corso, Alessandro Perego, Gabriele Faggioli e Raffaello Balocco (“Azionisti di Riferimento”) un accordo vincolante di investimento il cui perfezionamento determinerà l’insorgere dell’obbligo di promuovere un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria sulle azioni ordinarie della Società finalizzata ad ottenere l’esclusione delle azioni di Digital360 dalle negoziazioni (Delisting) su EGM.

Digital360: dal Fondo, fino a 64,2 milioni di investimento

La nota sottolinea come questa operazione apra un nuovo capitolo nella storia di Digital360, dopo l’esperienza di successo della quotazione su Euronext Growth Milan avvenuta nel giugno del 2017, che in 6 anni ha portato ad una crescita del titolo pari al 365% con una capitalizzazione passata da 17,7 milioni di euro a circa 110 milioni di euro, permettendo al Gruppo di diventare un player di eccellenza in Italia e all’estero, anche grazie al completamento di oltre 30 acquisizioni.

La suddetta operazione prevede un investimento da parte di THCP fino ad un massimo di 64,2 milioni di euro.

Previsioni in crescita per il 2023: ricavi per 90 milioni di euro 

In occasione della comunicazione del suddetto accordo di investimento, la Società ha reso note anche alcune informazioni finanziarie, comunicando che – nel primo trimestre del 2023 – il Gruppo Digital360, sulla base di tutte le società presenti nel Gruppo al 31 marzo 2023, incluse quelle acquisite nei primi 3 mesi dell’anno, ha ottenuto ricavi pro-forma pari a 20,6 milioni di euro con una PFN pari a 14,3 milioni di euro.

Per l’esercizio 2023 – si legge nella nota – sono previsti ricavi pari ad oltre 90 milioni di euro, con una crescita attesa sul 2022 pari a circa il 20% (includendo anche le nuove società acquisite nei primi 3 mesi dell’anno), e un EBITDA margin pari a circa il 17%.

Due nuove acquisizioni ed un aumento quote

I suddetti dati previsionali – precisa il Gruppo – non tengono conto degli impegni assunti da THCP ai sensi del succitato accordo di investimento e delle acquisizioni comunicate nella stessa data in cui è stato reso noto l’accordo.

Il Gruppo, infatti, ha comunicato anche di aver chiuso due nuove acquisizioni in penisola iberica (rispettivamente con Omnitel Comunicaciones e Adjudicacionestic) e di aver rafforzato la sua partecipazione in Digital Sales siglando un accordo per rilevare il 27,8% delle quote sociali della startup di cui aveva già acquisito il 51% a febbraio 2022 e sulle quali si era riservata la facoltà di esercitare un’opzione d’acquisto.

“Con l’acquisizione di Omnitel e di AdjudicacionesTic, la nostra presenza nella penisola iberica acquisisce una dimensione importante – dichiara Andrea Rangone, Presidente di Digital360 -, che ci consentirà di cogliere al meglio le molteplici opportunità che ci sono nel mercato tecnologico iberico, in forte espansione e ancora molto frammentato”.

“Con il rafforzamento della nostra quota di partecipazione in Digital Sales, vogliamo accelerare lo sviluppo di tutta l’area Martech e Salestech – dichiara Raffaello Balocco, AD di Digital360 -, integrando ancora più efficacemente le nostre competenze e i nostri asset con il know-how di un’azienda innovativa e altamente specializzata, con la quale abbiamo già cominciato a lavorare in maniera eccellente”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5