Dal Gruppo

Digital360: la semestrale premia la strategia del Gruppo

Alla crescita organica derivante dai positivi risultati del business corrente si aggiunge quella derivante dalle nuove acquisizioni in Italia e all’estero

Pubblicato il 28 Set 2022

Ricavi consolidati pari a 24,5 milioni di euro, con un incremento del 51% rispetto allo stesso periodo del 2021.
EBITDA pari a 5,0 milioni di euro, in crescita del 34% rispetto ai 3,7 milioni del corrispondente periodo del 2021.
EBIT e EBIT Adjusted pari rispettivamente a 3,1 e 3,8 milioni di euro, entrambi con un incremento di circa il 35% rispetto al 30 giugno 2021.
Utile netto e Utile netto Adjusted pari rispettivamente a 1,8 e 2,6 milioni di euro, contro 1,4 e 1,9 milioni al 30 giugno 2021.
Posizione Finanziaria Netta ancora creditoria a 2,4 milioni di euro (contro i 3,1 del 31 dicembre 2021) nonostante le acquisizioni fatte nel semestre.

Sono questi i numeri della forte crescita del Gruppo Digital360 – relativi al primo semestre 2022 – emersi dalla relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2022.

La doppia anima della crescita: business corrente e nuove acquisizioni

“La struttura del gruppo Digital360 è in una fase di profonda trasformazione: alla crescita organica derivante dai positivi risultati del business corrente si aggiunge quella derivante da nuove acquisizioni, in Italia e all’estero. Rispetto ai primi 6 mesi del 2021, sono ben 8 le nuove realtà che entrano a far parte del perimetro – afferma Andrea Rangone, Presidente di Digital360 -. Da sempre, la strategia di crescita di Digital360 si è fortemente basata anche su acquisizioni, finalizzate in primis a consolidare mercati molto frammentati per conquistare posizioni di leadership di mercato.
Oltre alle acquisizioni già formalizzate e consolidate in semestrale, altre sono state contrattualizzate con preliminari di acquisto nel corso dei primi 6 mesi dell’anno (e finalizzate successivamente al 30 giugno), ed altre ancora sono in fase di negoziazione alla data odierna, con l’obiettivo di traguardare la fine dell’esercizio con un perimetro significativamente cresciuto rispetto all’inizio dell’esercizio, per dimensione, numeri e soprattutto, prospettive.
La semestrale appena chiusa, pur evidenziando dati in crescita e molto positivi, mostra solo una parte delle dinamiche economiche e di business in corso, che saranno via via più esplicite con il progressivo consolidamento nel Gruppo non solo dei dati economico-finanziari delle società acquisite e in corso di acquisizione, ma anche delle sinergie organizzative, di prodotto e commerciali che da queste potranno scaturire”.

WHITEPAPER
Ottieni una pianificazione veloce e affidabile nel tuo marketing: scopri come!

L’evoluzione dello scenario e del business

“Se ci proiettiamo a fine anno prevediamo una crescita particolarmente importante, sia organica sia attraverso acquisizioni che ci consentono di consolidare mercati molto frammentati e posizionarci come leader. E, riguardo al 2023, monitoriamo attentamente la situazione per reagire a mutati scenari, ma è evidente che l’innovazione è e sarà un tema sempre più strategico e centrale per gran parte delle imprese e delle pubbliche amministrazioni” – afferma Rangone in occasione della presentazione al mercato della relazione finanziaria semestrale.

digital360-semestrale
Digital360, relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2022: sintesi dei principali indicatori economici, patrimoniali e finanziari (fonte: Gruppo Digital360)

Una posizione di mercato importante in tempi rapidi

“Nel corso dei primi 6 mesi dell’anno, sono state avviate diverse attività finalizzate ad accelerare lo sviluppo internazionale del Gruppo, dalle acquisizioni di Xona e BPS rispettivamente in Latam e Spagna, alla creazione di un team manageriale dedicato di grande esperienza e con una profonda conoscenza di questi mercati – afferma Raffaello Balocco, Amministratore Delegato di Digital360 -. Il processo continuerà nella seconda parte dell’anno, portando rapidamente alla creazione di una posizione di mercato fin da subito importante”.

Contenuti e tecnologia binomio vincente

I contenuti sono un asset fondamentale per il Gruppo. Abbiamo effettuato importanti investimenti nel corso degli anni per ottenere una posizione di leadership online su temi dell’innovazione digitale con focus B2B”, evidenzia Balocco. 65 portali, 1.500 articoli pubblicati ogni mese, 100mila keyword posizionate su Google. I contenuti creano audience e attirano visitatori e la tecnologia consente di profilare i visitatori attraverso l’analisi di migliaia di dati che ci permettono di capire quali sono le intenzioni di acquisto sul fronte dell’innovazione”.

Riguardo al futuro ed ai potenziali effetti della crisi internazionale che stiamo vivendo, Balocco sottolinea di non rilevare “impatti significativi nell’area Demand generation anche sulla proiezione a fine anno. È chiaro che – precisa l’AD di Digital360 – dobbiamo fare i conti col fatto che i nostri clienti – prevalentemente tech company – potrebbero avere un effetto indiretto dalla crisi. Ma stiamo a guardare monitorando i segnali deboli che arrivano dal mercato”.

Il ruolo chiave delle acquisizioni

“Alcune delle acquisizioni effettuate ci aiuteranno ad aumentare il focus e la spinta sui servizi tech-based ad abbonamento (Consultech), che rappresentano una componente importante e innovativa della strategia di crescita del Gruppo, particolarmente adatta a supportare le piccole e medie imprese italiane nel loro percorso di trasformazione digitale – afferma Gabriele Faggioli, Amministratore Delegato di Digital360 -. Inoltre, le acquisizioni effettuate in ambito Advisory evidenziano la scelta di creare cluster di imprese sinergiche negli ambiti di maggiore sviluppo della Business Unit, in particolare nel settore della consulenza per le pubbliche amministrazioni, trainato dal PNRR (grazie alla controllata ICTLAB ed alla acquisenda Meridiana), nella Cybersecurity (con l’acquisita Cryptonet Lab) e nell’HR transformation (Gruppo Methodos). Si tratta di settori di business nei quali il Gruppo mira a realizzare importanti sinergie interne con conseguente ampliamento della mole di servizi erogati”.

Sostenibilità e test sul Metaverso

“Digital360 è pronta a iniziare il proprio percorso per darsi un indicatore Esg”, annuncia il presidente di  Digital360 Andrea Rangone nella presentazione della relazione finanziaria semestrale.  Nel mese di ottobre sarà presentato il primo bilancio di Sostenibilità. A tal proposito, in P4i “è stata creata una practice sui temi Esg, siamo già a mercato con servizi ad hoc e stiamo integrando competenze per creare un’offerta di gruppo. Investiamo in modo rilevante sulla tematica”, sottolinea Gabriele Faggioli, AD di Digital360.

E sul Metaverso? Come per tutti i trend e gli scenari futuri con potenziali impatti importanti sull’innovazione tecnologica e digitale, il Gruppo Digital360 non sta a guardare e annuncia di aver fatto partire i primi test: “Sul Metaverso abbiamo fatto una prima sperimentazione con un cliente e stiamo cercando di capire in quali contesti e obiettivi possono essere sviluppati progetti nel B2B”, fa sapere al proposito l’AD Balocco.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Digital360

Articolo 1 di 5