Dal Gruppo

Digital360: l’innovazione digitale come leva per una crescita sostenibile e inclusiva

Il Gruppo approva il primo Bilancio di Sostenibilità. Rangone: “È una dichiarazione d’impegno per il nostro agire innovativo, etico, sostenibile e profittevole”

Pubblicato il 25 Nov 2022

“L’innovazione digitale rappresenta la più grande leva per lo sviluppo sostenibile e inclusivo:

  • accelera la crescita economica, aumentando produttività e competitività di qualsiasi organizzazione
  • riduce gli sprechi, il consumo di risorse e l’inquinamento
  • riduce le diseguaglianze, creando opportunità per tutti di ingresso nel mondo del lavoro.

Lo status di ‘Società Benefit’ rappresenta il migliore strumento per valorizzare la nostra visione e vocazione, in coerenza con il modo di pensare e di agire portato avanti in questi anni. Con questo nuovo passo, ufficializziamo il nostro impegno nel perseguire precisi obiettivi di bene comune”.

È quanto aveva dichiarato Andrea Rangone –  Presidente di Digital360 – in occasione dell’adozione dello status di “Società Benefit” per il Gruppo Digital360, sottolineando come tale iniziativa rafforzasse il percorso già intrapreso dal Gruppo per “la diffusione della cultura digitale nel Paese, insieme a una sempre crescente attenzione verso responsabilità, sostenibilità e trasparenza”.

In particolare – com’era stato sottolineato nella nota del Gruppo relativa all’adozione dello status di “Società Benefit” approvata dall’Assemblea Straordinaria – le modifiche statutarie riguardanti la qualifica di Società Benefit mirano a integrare, tra gli obiettivi della Società, le seguenti finalità di beneficio comune:

  1. la diffusione della cultura digitale a tutti i livelli, con lo scopo di accelerare il processo di innovazione digitale del tessuto economico-produttivo, della pubblica amministrazione e dell’intera società, con importanti effetti benefici su competitività, produttività, sostenibilità e inclusività del Paese
  2. l’affiancamento di enti od organizzazioni di qualsiasi natura per aiutarli a comprendere appieno l’opportunità offerta dall’innovazione digitale per sviluppare percorsi di crescita sostenibile e inclusiva
  3. la promozione di un mercato del lavoro più inclusivo, favorendo in particolare l’ingresso nel mondo del lavoro digitale anche di quelle categorie di persone che mostrano fragilità di varia natura – sociali, culturali, etniche, fisiche, psicologiche, di genere, ecc.
  4. la crescita delle proprie persone, favorendo il loro benessere sia nella sfera professionale sia personale, cercando di favorire le diversità e di valorizzare le attitudini e le aspirazioni di ciascuno, in un ambiente di lavoro contraddistinto da una cultura d’impresa che esprima un impatto positivo verso la società e l’ambiente, in cui siano anche utilizzate forme di lavoro remoto che consentono di ridurre l’impatto ambientale.

Digital360 approva il primo Bilancio di Sostenibilità

Dopo aver completato l’iter di cui sopra per diventare Società Benefit, Il Gruppo ha inteso “documentare agli stakeholder il proprio impegno per la sostenibilità, con l’indicazione delle attività e delle azioni intraprese per gestire e migliorare l’impatto sull’ambiente, il territorio e le persone e cogliere le opportunità insite nella trasformazione per lo sviluppo sostenibile”.
A tal fine, Digital360 ha approvato in questi giorni il primo Bilancio di Sostenibilità.
Con questo atto – si legge in una nota del Gruppo – i temi ESG diventano formalmente parte della strategia di business e della sua attuazione nel Gruppo che, nella sua vision complessiva, pone l’innovazione digitale come motore di sviluppo sostenibile e inclusivo dell’economia e di rinnovamento delle imprese e della pubblica amministrazione.
Insieme all’approvazione del Bilancio di Sostenibilità, è stata istituita la figura del Sustainability Manager che è stato contestualmente nominato.

WHITEPAPER
Pharma: come gestire grandi volumi di dati eterogenei e non strutturati?
Digital360-sostenibilita-Andrea-Rangone
Andrea Rangone, Presidente Digital360

“Siamo convinti che l’innovazione digitale oggi rappresenti la più importante leva per accelerare la crescita economica e la competitività, ma anche una potente leva per promuovere uno sviluppo economico sostenibile e inclusivo – dichiara Andrea Rangone, Presidente del Gruppo -. Sulla base di questa visione, il Bilancio di Sostenibilità è una dichiarazione di impegno per il nostro agire innovativo, etico, sostenibile e profittevole. Una scelta che nasce dalla consapevolezza, presente nella cultura del Gruppo fin dalle origini, della necessità di una visione ampia del ruolo dell’impresa, che trova nel rapporto con la comunità il proprio completamento”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
bilancio
D
Digital360
S
sostenibilità

Articolo 1 di 5