Dal Gruppo

Digital360: arriva la certificazione per la parità di genere

Il Gruppo capitalizza le proprie attività a sostegno delle politiche di gender equality conseguendo un importante riconoscimento: la certificazione UNI/PDR 125:2022 relativa al rispetto delle misure per garantire la parità di genere nel contesto lavorativo. Faggioli: “Orgogliosi, è il frutto del nostro impegno a supporto dell’abolizione del gender gap sul luogo di lavoro”

Pubblicato il 05 Dic 2023

La promozione di un mercato del lavoro più inclusivo – favorendo in particolare l’ingresso nel mondo del lavoro digitale anche di quelle categorie di persone che mostrano fragilità di varia natura – sociali, culturali, etniche, fisiche, psicologiche e, appunto, di genere – è un percorso che Digital360 ha intrapreso da tempo.

Il Gruppo Digital360 – si legge, infatti, nell’allegato relativo alla parità di genere del Bilancio di Sostenibilità – è impegnato nel sostegno dei valori della diversità, dell’inclusione e della parità di genere attraverso l’adozione di meccanismi societari, organizzativi e gestionali improntati al rispetto dei diritti, della libertà e della dignità delle persone.

Il Gruppo si è dotato di un Codice Etico, recepito da tutte le società, che racchiude i principi ed i valori di riferimento nelle attività aziendali, tra cui correttezza, onestà, lealtà e rispetto, equità, imparzialità e non discriminazione, valorizzazione delle risorse umane e tutela del/le lavoratore/trici, nonché di un sistema di gestione rispettoso dei criteri previsti dalla UNI/PdR 125:2022 (la prassi di riferimento atta a definire criteri, prescrizioni tecniche ed elementi funzionali alla certificazione della parità di genere nelle imprese, ndr.).

Le Società del Gruppo operano, infatti, seguendo le linee guida della citata prassi utilizzando un approccio basato sull’imparzialità, non ammettendo alcuna forma di discriminazione diretta o indiretta, in relazione al genere, all’età, all’orientamento e all’identità sessuale, alla disabilità, allo stato di salute, all’origine etnica, alla nazionalità, alle opinioni politiche, alla categoria sociale di appartenenza, alla fede religiosa e/o a qualsiasi caratteristica personale o sociale.

Digital360: la certificazione per la parità di genere è tappa di un virtuoso processo di cambiamento

“Spinto dalla volontà di essere parte di un virtuoso processo di cambiamento – si legge in una nota del Gruppo – Digital360 ha conseguito la certificazione UNI/PDR 125:2022 relativa al rispetto delle misure per garantire la parità di genere nel contesto lavorativo.

WHITEPAPER
Cosa si può chiedere a ChatGPT? Scarica la guida 2023: consigli per l’uso, esempi ed opinioni

Ciò è stato possibile grazie al profondo impegno per attuare in tutto il Gruppo una puntuale gestione delle politiche di gender equality. Inoltre, è stato adottato un piano strategico triennale dedicato alla parità di genere, in aggiunta a progetti di formazione specifici e comunicazione annuali sul tema. Per rendere ancora più tangibile il proprio impegno, il Gruppo ha nominato precedentemente un Responsabile del Sistema di Gestione per la Parità di Genere (RSGPG) e un Comitato Guida, figure in prima linea nell’attuazione del progetto.

L’iter ha avuto inizio nel marzo 2023 e ha coinvolto cinque società del Gruppo:

  • Digital360 S.p.A
  • Partners4Innovation s.r.l.
  • ICT&Strategy s.r.l.
  • ServicePro Italy s.r.l.
  • FPA s.r.l. (la prima a ricevere la certificazione per la parità di genere)”.

Digital360: parità di genere a 360°

L’impegno di Digital360 – come precisato dal Gruppo relativamente alla politica sulla parità di genere in occasione della presentazione del Bilancio di Sostenibilità – si sostanzia nel perseguimento della parità di genere, nella valorizzazione delle diversità e nel supporto all’empowerment femminile e si manifesta attraverso una strategia di sviluppo e gestione delle risorse umane, scevra da unconscious bias, rispettosa delle pari opportunità e del bilanciamento vita-lavoro delle proprie risorse.

A livello di selezione e gestione del personale e delle carriere – sottolinea il Gruppo – sono state implementate specifiche procedure operative che gestiscono i relativi ambiti di modo che siano conformi ai principi di parità di genere e di non discriminazione.

A livello di comunicazione (attività di marketing e pubblicità) il Gruppo Digital360 dichiara in modo trasparente la volontà di perseguire la parità di genere, nonché di supportare l’empowerment femminile evitando nelle azioni pubblicitarie lo stereotipo di genere, impegnandosi a diffondere un’immagine positiva di donne e ragazze, utilizzando un linguaggio rispettoso delle differenze di genere ed allineando la propria comunicazione, sia interna che esterna, ai valori ed alla cultura aziendale ivi esplicitati.

Un importante riconoscimento che incoraggia a nuovi passi avanti per il benessere dei lavoratori

“Questa certificazione ci rende particolarmente orgogliosi – dichiara Gabriele Faggioli, CEO Digital360 – perché rappresenta il frutto del nostro impegno a supporto dell’abolizione del gender gap sul luogo di lavoro –. Negli anni abbiamo attuato misure concrete per garantire eque opportunità di crescita e di welfare oltre ad andare incontro alle delicate esigenze dettate dalla genitorialità. Forti di questo importante riconoscimento, ci auguriamo di compiere ulteriori passi avanti in futuro, per favorire il benessere dei nostri dipendenti e collaboratori”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5