L'iniziativa

Premio Innovazione Digitale in Sanità 2023

Anche quest’anno, HealthTech360, in collaborazione con l’Osservatorio Sanità Digitale del Politecnico di Milano che ha lanciato il Premio, racconterà i protagonisti dell’innovazione ed entrerà nel cuore delle tematiche dei progetti che riusciranno ad utilizzare al meglio le tecnologie digitali

Aggiornato il 26 Mag 2023

Aggiornamento: i vincitori del Premio

L’Osservatorio Sanità Digitale ha comunicato i vincitori del Premio Innovazione Digitale in Sanità 2023 del Politecnico di Milano, iniziativa alla quale – come sapete – HealthTech360 collabora già dalla scorsa edizione per far conoscere i protagonisti dell’innovazione in Sanità.

I riconoscimenti dell’edizione 2023 sono andati a:

  • Fondazione IRCCS “Istituto Nazionale dei Tumori”
  • Regione Puglia
  • Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati (FAIS)

Menzioni speciali per:

  • Cooperativa Sociale SoleLuna
  • MD Concierge
  • Università degli Studi di Bari
  • Azienda Sanitaria Locale di Teramo

Il Premio FIASO è stato assegnato all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale – Spedali Civili di Brescia, mentre FAIS ha vinto – oltre al riconoscimento assegnato dall’Osservatorio Sanità Digitale –  anche il premio del pubblico.

Le categorie dei casi finalisti sono state le seguenti:

  • Servizi di Telemedicina
  • Analisi dei dati per il supporto alle decisioni
  • App e soluzioni a supporto dei pazienti

“Dalla realtà virtuale al gaming educativo, dalla Telemedicina alle piattaforme che utilizzano i meccanismi di machine learning. I progetti selezionati quest’anno – ha affermato Cristina Masella, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Sanità Digitale – dimostrano come le tecnologie digitali stiano sempre più entrando nella vita delle persone, per migliorare i processi di cura e assistenza”.

Di seguito, la descrizione dei progetti sviluppati dai vincitori del Premio.

FONDAZIONE IRCCS “ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI”
Ha creato una piattaforma di Telemedicina che consente di mettere in collegamento il paziente e l’equipe coinvolta nel percorso di cura attraverso l’utilizzo di dispositivi mobili (PC, tablet, smartphone) per lo svolgimento di video/audio-chiamate e  che permette la partecipazione di più utenti simultaneamente.
Il paziente, tramite credenziali SPID, può accedere all’Ambulatorio Virtuale dove può consultare, caricare e scaricare referti e documenti relativi a prestazioni effettuate anche esternamente all’Istituto e condividerli con gli specialisti durante la Televisita.

REGIONE PUGLIA
Ha sviluppato una piattaforma multicanale per migliorare il coinvolgimento dei cittadini all’interno dei programmi di screening oncologici. Essa permette di interagire con le persone coinvolte nelle campagne di prevenzione e gestire le comunicazioni dedicate.
Attraverso la piattaforma, il cittadino può accedere alle informazioni relative ai programmi di prevenzione e, in particolare, ai vantaggi e agli obiettivi dello screening.
Inoltre, ha sviluppato un cruscotto di Business Intelligence per la raccolta e l’analisi dei dati attraverso la determinazione di una serie di indicatori utili allo sviluppo della reportistica di adesione e alla valutazione dell’estensione dei programmi di screening.

FEDERAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI INCONTINENTI E STOMIZZATI
Ha ideato un progetto che ha l’obiettivo di raggiungere un maggiore livello di consapevolezza da parte dei pazienti pediatrici e dei caregiver in relazione alla condizione di stomizzato. Inoltre, intende promuovere la socializzazione e lo scambio di esperienze tra persone che condividono la stessa condizione. L’iniziativa consiste nell’utilizzo di un videogioco in grado di simulare la gestione del presidio sanitario e di sensibilizzare sull’importanza di una corretta alimentazione, al fine di aumentare le capacità di self-care del bambino. La soluzione tecnologica consiste nella personalizzazione di un videogioco d’avventura che ha già un’elevata diffusione tra bambini e adolescenti.

COOPERATIVA SOCIALE SOLELUNA
Ha ricevuto una menzione speciale per aver introdotto un sistema di telemedicina atto a migliorare la comunicazione tra paziente e professionista sanitario, la raccolta di dati e la gestione delle emergenze, tramite un dispositivo indossabile e una dashboard che monitora le abitudini della persona. Il progetto contribuisce a rispondere alle necessità sociali delle persone fragili e a sviluppare l'”assistenza intermedia” per le persone in condizioni di rischio.

MD CONCIERGE
Ha ricevuto una menzione speciale per aver sviluppato una piattaforma digitale che, attraverso l’elaborazione dei dati sul paziente e delle linee guida definite in ambito medico, propone in modo semi-automatico percorsi di prevenzione per i pazienti, supportando i professionisti nella strutturazione di questi percorsi.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI
Ha ricevuto una menzione speciale per aver realizzato un’App a supporto del lavoro del reumatologo – attiva nella maggior parte delle strutture ospedaliere pugliesi – che permette di raccogliere dati sul paziente e di svolgere televisite.

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI TERAMO
Ha ricevuto una menzione speciale per aver migliorato il processo di screening per la diagnosi precoce del tumore del colon-retto, attraverso l’invio e il ritiro del kit per il test in prossimità del paziente e l’utilizzo di provette con etichette RFID che consentono di identificare facilmente il paziente nel laboratorio analisi e monitorare l’andamento dello screening.

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE – SPEDALI CIVILI DI BRESCIA
Ha sviluppato una piattaforma digitale per consentire ad un numero più esteso di pazienti di accedere alle terapie CAR-T, una delle forme più avanzate di immunoterapia cellulare in grado di curare diversi tipi di leucemie, linfomi e tumori.
La piattaforma permette di acquisire la documentazione clinica, radiologica e di laboratorio dei pazienti e di condividerla tra i medici dei Centri Referral e Hub, oltre che tra Specialisti del CAR-Team di Centri Hub diversi. La condivisione della documentazione clinica permette, in primis, la valutazione della potenziale candidabilità del paziente alla terapia da remoto e, in secondo luogo, la possibilità di avere il parere di uno specialista sull’idoneità del paziente al trattamento attraverso il Teleconsulto.


La cultura dell’innovazione digitale in Sanità passa anche attraverso la conoscenza e la condivisione delle esperienze d’eccellenza. È questo il convincimento che ispira, fin da 2010, il Premio Innovazione Digitale in Sanità dell’Osservatorio Sanità Digitale del Politecnico di Milano, iniziativa tesa a “premiare e dare visibilità alle realtà più innovative e a contribuire ai processi di ricerca e alla raccolta di best practice”.

HealthTech360 & Osservatorio Sanità Digitale del Politecnico di Milano

Il nostro portale, come chi legge sa bene, ha come mission quella di promuovere la trasformazione digitale della Salute e comunicare la cultura della Salute Digitale attraverso un progetto editoriale di divulgazione scientifica che si rivolge ai principali attori dell’innovazione in Sanità: imprese e startup, innovation manager, decision maker, professionisti, medici e dirigenti di organizzazioni sanitarie che vogliano accrescere la propria conoscenza e consapevolezza sui vantaggi, le opportunità di business e le prospettive offerte dalle tecnologie applicate alla Salute.

WHITEPAPER
Cosa si può chiedere a ChatGPT? Scarica la guida 2023: consigli per l’uso, esempi ed opinioni

HealthTech360  – in quanto hub di condivisione della conoscenza sulle tecnologie e l’innovazione per la Salute – esplora tutte le fasi del processo di innovazione alla base della trasformazione digitale nel mondo Health: dalla ricerca nelle Università, allo sviluppo tecnologico nelle imprese, fino alle applicazioni delle tecnologie in prodotti e servizi sul mercato.
Tutto ciò con l’obiettivo di fare sistema per comunicare e rappresentare al meglio l’ecosistema della Salute Digitale attivando la grande conversazione sulla Sanità Digitale e sulle tecnologie digitali che guidano innovazione e change management della Sanità in Italia.

Una mission, dunque, quella di HealthTech360 – perfettamente allineata con la vision dell’Osservatorio Sanità Digitale del Politecnico di Milano e con gli obiettivi del Premio Innovazione Digitale in Sanità.

È per questo che HealthTech360, in accordo con l’Osservatorio Sanità Digitale del Politecnico di Milano, già dallo scorso anno, ha deciso di contribuire all’iniziativa del Premio Innovazione Digitale in Sanità.

A tal fine, oltre a tenervi aggiornati su tutto ciò che accadrà da qui alla premiazione dei vincitori, dando a questi ultimi la visibilità che meritano, HealthTech360 continuerà anche dopo il Premio – grazie alla collaborazione con l’Osservatorio Sanità Digitale del Politecnico di Milano – a pubblicare approfondimenti mirati su alcune delle tematiche più importanti nelle quali saranno stati premiati i progetti d’innovazione vincitori del Premio Innovazione Digitale in Sanità 2023.

Siamo certi, infatti, che la condivisione della conoscenza scientifica sia alla base di qualunque processo di innovazione. Essenziale, in Sanità, per guardare con fiducia al futuro della nostra Salute.

Di seguito, alcuni esempi di quanto fatto in tal senso in collaborazione con l’Osservatorio in relazione alla scorsa edizione del Premio e su alcune tematiche di rilievo della Sanità Digitale:

I dati come pilastro della Connected Care
Il digitale sempre più a supporto dei processi clinici e assistenziali: è quanto emerso dalle soluzioni vincitrici del Premio Innovazione Digitale in Sanità 2022 riguardo alle esperienze e best practice dei progetti per la raccolta, lo scambio e la valorizzazione dei dati in Sanità

App per la Salute: i vantaggi per medici e pazienti
Tipologie, usi, grado di adozione, barriere alla diffusione e casi di successo delle applicazioni mobile in ambito Health, sempre più tecnologie abilitanti dell’innovazione digitale in Sanità

Telemedicina e tecnologie digitali per l’integrazione ospedale-territorio
Per ridefinire un modello di organizzazione sanitaria che sia sempre più prossima alla casa del paziente, occorre puntare su un approccio che ponga il digitale al centro del processo d’innovazione della Sanità

Decentralized Clinical Trials: sfide e opportunità per la ricerca clinica
Dati in maggiore quantità e più affidabili, maggior coinvolgimento dei pazienti e migliore aderenza, riduzione degli spostamenti e aumento dei pazienti coinvolti. Questi i principali benefici legati alla decentralizzazione di una sperimentazione clinica emersi dalle prime fasi di una ricerca condotta dall’Osservatorio Life Science Innovation del Politecnico di Milano.

Chi ed entro quando può partecipare al Premio Innovazione Digitale in Sanità 2023

L’iniziativa – come specificato nella pagina dedicata al Premio – è rivolta ad ASL, AO, ASST, ATS, IRCCS, Ospedale Privati/Case di Cura, Centri di riabilitazione, RSA, strutture sovraziendali (ad esempio, “Area Vasta”), Regioni, Associazioni di Medici, Associazioni di Pazienti e a tutti gli operatori del Sistema Sanitario.

Un medesimo ente/azienda può candidare anche più progetti ed è possibile ricandidare un progetto già candidato in un’edizione precedente del Premio a patto che non si tratti di un progetto già vincitore di precedenti edizioni del Premio.

Chi è interessato a partecipare al Premio Innovazione Digitale in Sanità 2023 può candidare il proprio progetto inviando la scheda di candidatura entro il 10 marzo 2023.

Cosa indicare nella scheda di candidatura

Nella scheda occorrerà indicare i dati del referente/compilatore (nome e cognome, numero di telefono, ente proponente, ruolo del referente nell’ente, ruolo del referente nel Progetto), nome del progetto, mese e anno di avvio del progetto (il progetto candidato deve essere stato avviato non prima del 2020), data prevista/effettiva per la messa a regime del progetto, razionale del progetto (direzioni aziendali che hanno spinto alla realizzazione del progetto e livello di commitment ottenuto, esigenze che hanno spinto la realizzazione del progetto e rilevanza rispetto alle priorità strategiche dell’azienda, coerenza del progetto con le strategie regionali e/o nazionali e con gli indirizzi del PNRR, benefici attesi), descrizione del progetto e attori coinvolti (fasi della progettazione e attori coinvolti – ad esempio, coinvolgimento del paziente/utente finale e modalità di coinvolgimento -, principali funzionalità implementate, professionalità coinvolte nell’implementazione e ruolo svolto nel progetto  -attori interni ed esterni/fornitori -, diffusione attuale del progetto – ad esempio, a livello di singoli reparti, singola struttura sanitaria, Regione… e numero di utenti coinvolti.

Una volta compilata, la scheda andrà inviata al seguente indirizzo mail: mattia.olive@polimi.it

Premio Innovazione Digitale in Sanità 2023: chi valuta i progetti e con quali criteri

Sarà una commissione di esperti dell’Osservatorio a fare una valutazione preliminare delle schede di candidatura e – come precisato dagli organizzatori del Premio – saranno anche effettuate interviste di approfondimento con l’obiettivo di identificare i finalisti.
Questi ultimi saranno selezionati attraverso i seguenti criteri di valutazione:

  • Grado di innovazione della soluzione: applicazione di tecnologie allo stato dell’arte, novità tecnologica dell’applicazione…
  • Diffusione e impatti: estensione dell’area servita, numero di cittadini/operatori coinvolti, impatto sui processi, impatto sociale in caso di servizi e/o piattaforme di pubblica utilità…
  • Modalità di gestione del progetto: utilizzo di adeguate politiche di change management, piani di formazione, stime sui benefici apportati dalla soluzione presentata…

Sarà una giuria qualificata (composta da circa 25 esperti sul tema oggetto del Premio) a decretare, votandoli in diretta, i vincitori dei progetti finalisti.
Ciò avverrà il 18 Maggio 2023 in occasione del Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell’Osservatorio.
I finalisti saranno avvisati via mail da un membro del team dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità circa una decina di giorni prima del suddetto Convegno.

Articolo originariamente pubblicato il 01 Feb 2023

LIVE STREAMING 20 marzo
Industry4.0 360SummIT: l'innovazione come leva contro l'incertezza. Ti aspettiamo online!
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Approfondimenti

P
Premio Innovazione Digitale in Sanità

Articolo 1 di 5